mercoledì 30 settembre 2009

Lasagne con zucchine, squacquerone e......

Quest'anno, pesto e zucchine non si sono fatti desiderare; non so più cosa inventare. Domenica avevo tutte le mie "cavallette" a pranzo, (anche la cavallettina, ma lei non mangia le lasagne) così apro il frigo e trovo gli ingredienti segnati sotto. Ho sempre in congelatore della pasta per lasagne; penso: cosa c'è di meglio alla domenica di un piatto di lasagne? Anche se non proprio classiche?...Posso garantire che sono state molto apprezzate. Passo alla ricetta per non annoiarvi!!
Ingredienti:
Zucchine trifolate ( non so con esattezza la quantità) Besciamella fatta con 1 litro di latte 180 gr. di squacquerone (una confezione) 1 vasetto di pesto ( lo so che non andrebbe cotto, ma si fa di necessità virtù) Grana grattugiato
Le lasagne erano precotte, quindi non le ho lessate di nuovo. Ho sciolto lo squacquerone in 5 cucchiai di besciamella calda, e l' ho aggiunto alle zucchine. Il resto della besciamella l'ho mescolata con il pesto. Inizio a fare gli strati, nel fondo della teglia metto un pochino di besciamella con il pesto, lasagne, zucchine e sopra un cucchiaio di besciamella con il pesto, infine grana, e proseguo fino alla fine degli ingredienti. Nell'ultimo strato ho messo tutta la besciamella rimasta e una grossa spolverata di grana. In forno statico preriscaldato a 200° per 40 minuti circa e a forno ventilato a 160° fino a doratura desiderata...gnam gnam!!!...;-)


Besciamella

Ingredienti besciamella : 70 gr. di farina 00 mezzo litro di latte 1 cartoncino da 250 gr. di panna fresca ( se la voglio più leggera, metto lo yogurt o tolgo 10 gr. di farina, facendola meno sostenuta non aggiungo altro) sale In una boule di vetro mettere la farina, aggiungere il latte cercando di non fare grumi e mettere in microonde alla media potenza per 3 minuti, tolgliere dal forno e mescolare il preparato, rimettere in micro per ancora 3 minuti, fare questa operazione fino a quando la besciamella è molto densa, alla fine aggiungere delicatamente la panna fresca fino a che ci si trova con un composto denso ma cremoso. Da anni, la mia besciamella viene fatta così, però si può fare tranquillamente in modo classico.


giovedì 24 settembre 2009

Vitello tonnato...


che poi altro non è che lonza tonnata!!! Questa è una delle ultime ricette estive, (purtroppo). Quest'estate l'ho fatta spesso, dato che si tratta di una ricetta veloce e appetitosa!! Solitamente, per quanto riguarda la quantità degli ingredienti, non peso, faccio a " occhio"...;-) ...però, per quest'occasione, ho pesato.
Ingredienti:
Lonza di maiale 1 Kg
Sedano 1 costa
Cipolla 1
Carota 1
Sale q.b
Per la salsa tonnata:( anche in questo caso la quantità della salsa è a piacere)
Tonno sgocciolato 200 g
Cetriolini 100 g
Filetti di acciuga sott'olio 4
Capperi sott'olio 1 cucchiaio(li compero salati, li dissalo e li metto sott'olio)
Senape delicata 1 cucchiaino
Maionese 250 g
Procedimento: Preparate un brodo con cipolla, carota, sedano,e,al bollire, mettete la lonza e portate a cottura. Adoperando la pentola a pressione i miei tempi si sono abbreviati (non saprei dire quanto tempo ci impiega la pentola classica). A cottura ultimata, lasciate raffreddare la carne; nel frattempo preparate la salsa tonnata. Tritate gli ingredienti nel mixer, meno la senape e la maionese che aggiungerete poi. Tagliate la carne finemente ( preferibilmente con l'affettatrice), fate in un vassoio un primo strato di carne, spalmateci sopra la salsa, proseguendo fino all'esaurimento degli ingredienti, tenendo da parte un po' di salsa che aggiungerete poco prima di servire. Mettete in frigo. Decorate a piacere!!!


giovedì 17 settembre 2009

Tre compleanni, un anniversario e 100 amici nel mio blog

Bakewell tart

 Girovagando fra i vostri blog, Qui ho trovato questa crostata che mi ha entusiasmato subito. Domenica abbiamo festeggiato tre compleanni e un anniversario. Il mio compleanno e l'anniversario di matrimonio di mia figlia, anticipato di un giorno ( si sono sposati il giorno del mio compleanno, il 14 settembre di 18 anni fa). Il 10 settembre era il loro compleanno (sì, sono nati lo stesso giorno...erano predestinati), così abbiamo festeggiato tutto domenica 13. Siamo andati al ristorante brasiliano e poi, tutti a casa mia a mangiare la torta!. Non volevo la classica torta di compleanno e così, avendo già deciso per la crostata di cocco e ananas, ho fatto anche questa. Una squisitezza. Ho dovuto cambiare il tipo di marmellata non avendo la Sua. Vi metto la ricetta che ho copiato quasi integralmente, omettendo certi ingredienti che non avevo in casa e aumentando le dosi (avendo la tortiera più grande).La mia era una tortiera quadrata di 24 cm di lato.


Crostata cocco e ananas

Questa è una crostata che ho fatto tre volte; la prima volta l'ho copiata da "Cucina Italiana" del mese di luglio 2008. La seconda volta, ho fatto le modifiche come Qui, la terza ho quasi stravolto il tutto e l'ho fatta a modo mio (tiè!...;-)). Devo dire che mi ha soddisfatto ugualmente. Dato che Luvi descrive correttamente tutti e due i metodi ( il suo e quello della rivista) descrivo solo la mia ricetta.
Ingredienti:
650 gr. circa di frolla classica
Crema al cocco
270 gr. di latte di cocco in barattolo 250 gr. di panna fresca 130 gr. di zucchero 30 gr. di farina 00 mescolata con l'amido di mais 1 uovo e 2 tuorli
Per decorare
Un barattolo da 10 fette di ananas sciroppato Una manciata di cocco grattugiato disidratato 30 gr. di zucchero semolato e tre cucchiai di succo di ananas per caramellarlo
Siccome ho sempre in congelatore frolla pronta e porzionata, per la mia tortiera da 28 cm ho pensato di adoperare questa stessa frolla senza rifarla con gli amaretti (che tra l'altro non avevo!!). Ho preparato tutto la sera prima; ho scongelato la pasta e l'ho stesa nella tortiera imburrata e infarinata lasciandone da parte un pochino per fare un cordoncino da mettere sui bordi. L'ho coperta con un foglio di alluminio e l'ho messa in frigo fino alla mattina successiva. Anche la crema era già pronta. Procedimento per la cottura della crema: Con l'aiuto del mixer ho montato le uova con lo zucchero, aggiunto a filo il latte di cocco e la panna precedentemente mescolati, la farina setacciata; ho messo in microonde alla massima potenza per 2 minuti, ho mescolato e ho rimesso per altri 2 minuti; questo per 4 volte ( cioè 8 minuti complessivi). A questo punto ho tolto il recipiente dal microonde e ho lasciato raffreddare mescolando spesso per non lasciar formare la pellicina sopra la crema. Ho tolto dal frigo lo stampo con la frolla, ho versato la crema di cocco e ho infornato a 180° in forno statico per 30 minuti e per altri 15 a 160°. Tolto dal forno e lasciato raffreddare, poi ho decorato. In una padella antiaderente ho sciolto lo zucchero con lo sciroppo, ho messo le fette di ananas tagliate in quarti e le ho caramellate lasciande consumare lo sciroppo, girandole spesso. Ho decorato con le fette di ananas e con il cocco grattugiato. La preparazione è risultata un pochino abbrevviata rispetto alle altre volte, ma non ci ha rimesso in bontà!!!...


sabato 12 settembre 2009

Peperoncioni siciliani ripieni...

Non c'è nessun errore nel titolo. Liliana, amica, nonchè fornitrice estiva di verdura, mi ha dato questi peperoni che lei chiama "siciliani" data la provenienza del seme; io li chiamo peperoncioni per la loro grandezza; non sono grandi come peperoni, non sono piccoli come peperoncini, ma hanno la medesima forma dei peperoncini che si mettono sott'olio, e, a differenza di questi, non sono piccanti. Ricetta!!!...
Ingredienti:
14 peperoncioni 500 gr. di carne macinata mescolata con pasta di salsiccia 1 uovo Prezzemolo Pane e grana grattugiati 1 cucchiaino di pesto (si può omettere, ma quest'anno ne ho fatto così tanto che lo metto dappertutto...;-)) Sale (ho messo l'insaporitore per arrosti e un pò di erbe di Provenza) Olio evo
Pulire e lavare i peperoni; mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti, tranne l'olio; con questo ungere una pirofila, allineare i peperoni e riempirli con il composto di carne, aggiungere ancora un pochino d'olio a filo sopra di essi. Riscaldare il forno a 180° e cuocere per circa 30 minuti. Come al solito ho adoperato anche il ventilato per accorciare i tempi. Con questa ricetta partecipo alla raccolta de "La mia dispensa"...


giovedì 10 settembre 2009

Pasta fredda con basilico e pinoli

Stamane avevo postato questa ricetta; sarebbe complicato spiegare com'è sparito il post, sintetizzo con questa affermazione: sono imbranata!!! La ricetta sta tutta nel titolo, quindi è molto veloce. Quest'estate ho fatto spesso questa pasta dato che il mio basilico cresceva a vista d'occhio (veramente cresce ancora). Mia madre insegnava che dove togli una punta alla pianta ne crescono tre (punte). Ah!! le mamme quante ne sanno!! Passo alla ricetta prima di soccombere ai ricordi...
Ingredientix6
500 gr. di pasta (formato a piacere, in questo caso ho usato le farfalle) Abbondante basilico 50 gr di pinoli Abbondante grana o parmigiano grattugiato Sale Olio evo
Lessare la pasta in abbondante acqua salata, lasciandola molto al dente, scolarla e stenderla su un panno. Quando è fredda trasferire in una terrina e condire con il basilico tritato grossolanamente, il grana, l'olio e i pinoli fatti tostare precedentemente, facendo attenzione a non abbrustolirli troppo altrimenti diventano amari. L'insalata di pasta, contrariamente al riso non va messa in frigo. Questa volta giuro che non cancello il post!!


mercoledì 9 settembre 2009

Ringraziamenti e premi

Ringrazio di cuore tutte voi. Mi hanno fatto un piacere enorme i vostri complimenti e congratulazioni. Ringrazio tutte. Ringrazio di cuore anche le ragazze che mi hanno donato questi premi: Paola Luisa Armanda Questo mi è stato donato da Annamaria Nuovamente grazie e ora si ricomincia davvero, almeno lo spero. Questi premi li vorrei dare a tutte voi, mi farebbe davvero piacere se qualcuna li prelevasse.


sabato 5 settembre 2009

Sono tornata e con me c'è Aurora!!

Questa è Aurora un'ora dalla nascita. E' nata il 21 agosto alle 14.30, è già cambiata tantissimo, amore dei nonni!!!! P.S. Volevo ringraziare Iole per avermi donato il bigliettino della nascita di Aurora e mi scuso per averlo fatto in ritardo.Grazie ancora!!